Un buon inizio

[…] un inizio non potrà mai essere buono, perché l’inizio, buono o meno buono che sia, non esiste. Ogni prima frase pensabile, a dire il vero, è già la fine — anche se poi ne seguono altre. Sta alla fine di molte migliaia di pagine che non sono mai state scritte: quelle dell’antefatto.

— Robert Menasse, La capitale (trad. di Marina Pugliano e Valentina Tortelli)